E’ stato un week end veramente sfortunato quello dei fiorentini sul velocissimo circuito di Monza nella seconda prova del Campionato Michelin Le Mans Cup. Le prove libere iniziavano con tempi allineati a quelli dei migliori e le prime sei/ sette vetture si posizionavano in meno di un secondo.  Si arrivava alle qualifiche del sabato mattina con un parterre di piloti molto agguerrito, in quanto, con in palio la wild card per la 24H di Le Mans, gli equipaggi hanno alzato il livello. Ma già prima delle qualifiche, la nuovissima Gt3 R lamentava i primi problemi elettrici non entrando in moto. Il team Ebimotors riusciva a farla ripartire e Ale si classificava quarto a circa due decimi dalla Pole position, fatta segnare dalla Ferrari di Pianezzola. La gara vedeva partire Venerosi che perdeva qualche posizione in partenza, ma con una prestazione solida , rendeva ala vettura settima ad Ale. E qua il problema , alla ripartenza la vettura si ammutoliva e solo dopo circa 3 minuti si riusciva a riavviarla. Grande rimonta di Ale, ripartito ultimo, che arrivava alle spalle di una Lambo, ma un diluvio improvviso scombinava ancora le carte , costringendo il fiorentino a rimanere fuori con le gomme slick, per il timore che nuovamente la macchina non si riavviasse. La coppia terminava in nona posizione con molto rammarico . Prossima gara la mitica Le Mans 15-16/6.

Ale Baccani

“E’ un periodo veramente nero, a Le Castellet sono stato centrato da due prototipi , quando il podio sarebbe stato alla nostra portata. Qua, dove lo scorso anno feci la Pole, abbiamo avuto questo problema, tra l’altro su di una macchina nuovissima …mah…Comunque non mi abbatto, anzi, nei momenti neri viene fuori la stoffa ed io sono più carico di prima. Non vedo l’ora di affrontare Le Mans e tutto il resto.”

bacca2019_lmc_02_BACCANI (3)

Categories: News

Leave a Reply