E’ stato un week end travagliato ma molto positivo, quello di Ale Baccani a Barcellona, per il quarto appuntamento del Campionato Europeo Michelin Le Mans Cup. La trasferta inizia, purtroppo, con il forfait di Paolo Venerosi, che, causa un fortissimo mal di schiena, rinuncia a correre, pur rimanendo con il team. Venerosi mette però a disposizione la vettura, proponendo a Riccardo Pera, giovanissimo talento di Lucca, presente in circuito con il team Proton per correre la 4 ore del ELMS, di sostituirlo. Pera, con il consenso del proprio team , accetta e affianca Ale già dalle prove libere, dove, nonostante un infortunio, ottiene il miglior tempo. Nelle qualifiche Ale segna il quarto tempo a soli 0,175 sec dalla pole position. Viene deciso che sia lo stesso Ale a partire, cosa che gli riesce molto bene, guadagnando subito la testa della classe e mantenendola per i primi 35 minuti. Alla ripartenza di una full course yellow, a causa delle gomme fredde, il fiorentino compie due errori che gli costano il sorpasso di Pianezzola e Calamia, ma la notizia peggiore è che dovrà scontare un drive trough per partenza anticipata. Al cambio pilota subentra Pera che , scontata la penalità si lancia in una rimonta furiosa con sorpassi da incorniciare, uno su tutti quello su Mikkel Mac. Si arriva così ad un insperato secondo posto, che sarebbe stata una vittoria sicura senza la penalizzazione. Adesso Ale è in sesta posizione in campionato, in attesa della gara di Spa, prevista per settembre.

Ale Baccani

“Un week end sicuramente molto intenso, partito con il forfait di Paolo, che ringrazio per il gesto di farmi correre comunque, mettendo a disposizione la macchina, poi continuato con la conferma di Riccardo al mio fianco e la doccia fredda del drive trough che ci ha negato la vittoria. Sono contento della mia prestazione, credo di essere andato forte a parte la penalizzazione ed una disattenta gestione dei pneumatici durante il Full Course Yellow.  Ringrazio Riccardo, un talento di cui sentiremo parlare molto ed Ebimotors che ci ha dato una macchina molto veloce. Ciliegina sulla torta, mentre rispondevo ai complimenti per il podio con il telefono, ho sbattuto violentemente la testa contro la sponda di un bilico, dovendo ricorrere a quattro punti di sutura in fronte…… ecco, spero le emozioni per un po’ si esauriscano qua…”

podio Barcellona pista Barcellona

Categories: News

Leave a Reply